Quinto municipio Bari, non solo calcio

0

                                       Grazie al circolo nautico” Il maestrale” un’alternativa al pallone

Il Circolo nautico “Il Maestrale” dislocato a Santo Spirito, un quartiere del Quinto Municipio di Bari, rappresenta un importante presidio per la pratica velica per i ragazzi del nord Barese e per questo costituisce una valida alternativa alle tante scuole di calcio sparse nel territorio municipale. Il circolo ha la sede sociale a Santo Spirito Lungomare Cristoforo Colombo, 11. Presso lo stesso circolo, attraverso i soci e dirigenti ,vengono organizzi corsi di vela ed altro. Anche quest’anno, nell’ambito degli open day della terza edizione di “Rotta verso Bari”, il progetto ideato dall’assessorato comunale allo Sport il Maestrale è stato coinvolto per quanto riguarda la promozione gratuita dei corsi di vela. per bambini e ragazzi dai 7 ai 14 anni. A dimostrazione del valore e capacità organizzative del personale del Maestrale vi è stato lo svolgimento giorni fa di un importante evento sportivo. Si è svolta infatti Domenica 17 Giugno presso il Circolo Nautico “IL MAESTRALE” di Santo Spirito (Bari), la 4° tappa del Campionato Zonale Classe Laser. Un vento di Maestrale sui 12/15 nodi, girato poi a Tramontana nell’ultima delle 2 prove svolte, ha gonfiato le vele dei 45 atleti impegnati nella regata, provenienti da 9 circoli pugliesi (CN Il Maestrale, CV Bari, LNI Monopoli, CN l’Approdo, Azimuth, CV Marina di Lecce, CV Brindisi, Smarè e LNI Taranto) e suddivisi nelle 3 classi Standard, Radial e 4.7.Nella classe giovanile 4.7 podio conquistato dagli atleti del Circolo della Vela Bari grazie a risultati costanti nelle prime posizioni, con Martino Pettini (parziali 1 – 2) ad occupare il gradino più alto del podio, seguito dai compagni di squadra Ernesto Natuzzi (2 – 3) e Albero Divella (3 – 5). Pettini vince anche il premio per il 1° Under 17, mentre la compagna di squadra Alice Iorfida vince nella classifica femminile.Più rocambolesca la situazione nella classe Radial, dove, in seguito a 3 squalifiche nel post regata per 3 diversi atleti e a piazzamenti altalenanti, ha la meglio il veterano Leonardo Ciasca (6 – 1) della LNI Monopoli, seguito da due atleti del Circolo Nautico L’Approdo Matteo Casavola (4 -3) e Giampaolo Gusella (3 – 5). Angelo La Barbera del Circolo Velico Marina di Lecce vince il premio Under 17, mentre Erica Susca del Circolo della Vela Bari vince nella classifica femminile. Nella classe olimpica Standard, strapotere del giovanissimo Ciro Basile del Circolo della Vela Bari, che si impone con due primi posti di giornata vincendo anche nella classifica Under 19. Secondo classificato Federico De Michele della LNI Monopoli (3 – 2) a pari punti col compagno di squadra e campione zonale in carica Giancarlo Ostuni (2 – 3). Quarto classificato e vincitore della classifica riservata ai Master (over 35) il salentino Giuseppe Miglietta del Circolo Nautico L’Approdo . In un territorio “contaminato” dal virus dello sport calcio, dove le scuole calcio abbondano impegnate ad accaparrarsi bimbi e ragazzi, spicca insieme ad altri cosiddetti sport minori la vela . Cosa è la vela, cosa rappresenta? “La vela – ci spiegano esperti del settore-è uno sport meraviglioso perché viene sempre praticato all’aria aperta, in mezzo al mare. Anzi, si può dire che si tratti di una vera e propria palestra all’aria aperta che non sviluppa solo determinati gruppi muscolari, ma tutto il corpo. Oltre a fornire una buona preparazione fisica, è in grado di garantire anche una certa formazione mentale, perché insegna a conoscere e a rispettare il mare, un elemento che può essere meraviglioso ma anche molto pericoloso. Si tratta di uno sport che non presenta controindicazioni dal punto di vista fisico e che può essere praticato davvero a tutte le età, anche da chi ha handicap fisici. Ci sono infatti imbarcazioni che possono essere utilizzate da persone disabili, come ad esempio i Mini Coppa America o i Dream, singoli o doppi molto piccoli dove si governa la barca da seduti, senza la necessità di muoversi in virata, e cabinati attrezzati per persone paraplegiche”. E allora ? visti questi aspetti positivi dello sport della vela, chiedere informazioni su questo sport non costa nulla e quindi basta rivolgersi al Circolo Nautico “Il Maestrale” lungomare Cristoforo Colombo Santo Spirito (Quinto Municipio Bari) 11- telefono 080 533 6834
Gaetano Macina

Share.

Autore

Leave A Reply