Ritorno al Futuro 5° Municipio

0

Oronzo Manzari
L’intitolazione di una strada a tempo di record

Sembra uno dei film della trilogia film di Steven Spielberg , Ritorno al Futuro, dove i protagonisti Michael Fox insieme allo scienziato Christopher Lloyd  si trovano a risolvere diversi problemi per evitare catastrofici paradossi temporali. Un surrogato di Ritorno al futuro si è consumato nel Quinto Municipio in occasione dell’intitolazione a tempo di record di una strada a Vito Martino ex-direttore della Agenzia di Palese della Banca Popolare di Bari di Via Gino Priolo.
La giunta municipale di Bari in data 18 Febbraio 2016 ha deliberato di cambiare Vico II Bis Via Capitaneo a Palese in Via Vito Martino -Direttore Agenzia Banca Popolare di Bari 1938 – 1994 con la seguente motivazione : valida e tecnicamente opportuna l’approvazione del provvedimento in esame, stante le grandi doti umane del rag. Vito Martino, benemerito concittadino dotato di umana sensibilità nel proprio lavoro e attento e scrupoloso nelle valutazioni e nello svolgimento delle sue funzioni. La Giunta aveva preso a base della sua decisione ,non una delibera municipale che è la norma, bensì un verbale scritto a mano della commissione competente cultura e sport del quinto municipio formalizzata il giorno 17 Febbraio 2016 alle ore 12,45. La commissione si era riunita a tempo di record a seguito di una nota avanzata dall’ufficio statistica e toponomastica via Email sempre nello stesso giorno delle ore 11,00 che dava seguito ad un via breve e comunicava le decisioni prese in merito alle intitolazioni delle strade relative a Ungaro Vito(S.Spirito -proposto dal V Municipio  18/6/2015); Cavaliere Nicola (S.Spirito- proposto dal V Municipio 10/2/2015); Lozito Vito (S.Spirito –proposto dal V Municipio il 20/10/2014 ed in aggiunta a Vito Martino (Palese su proposta della Segreteria Generale del comune di Bari). Quattro giorni dopo la decisione della Giunta Barese di intitolare a Vito Martino una strada di Palese il consiglio del V municipio deliberava il 22/2/2016 di approvare le proposte sopracitate formulate dalla 1^ Comm.ne Consiliare nella seduta del 17/02/2015 e poi TRASMETTERE il  provvedimento alla Ripartizione Toponomastica, Statistica e Censimento per l’avvio del relativo iter burocratico, insomma un  Ritorno al futuro o meglio al passato. Molti cittadini del quinto Municipio sono rimasti perplessi di fronte al “modus operandi” delle istituzioni locali precisando subito che sui nomi proposti  nulla avevano da eccepire .La critica dei cittadini riguarda l’iter da formula uno seguito nei riguardi di Vito Martino mentre giacevano chissà in quali meandri del Comune le proposte di un anno fa di Nicola Cavaliere e Vito Ungaro ed addirittura di due anni fa dell’esimio Prof Vito Lozito, proposte riesumate nell’occasione. Per quanto riguarda la motivazione della Giunta Municipale in merito alla delibera su Vito Martino, essi affermano che se ne dovrà tener conto anche in futuro perché nel quinto municipio  le qualità descritte nella motivazione sopracitata sono possedute da diversi cittadini. Infine la critica più forte la rivolgono alla commissione cultura e sport attuale e quella passata del consiglio del V Municipio per aver dimenticato negli scaffali dell’archivio la proposta di intitolazione di una strada ad Oronzo Manzari. Il consiglio della Prima Circoscrizione il 19 maggio 2005 approvava all’unanimità  una proposta avanzata dal “Comitato pro Oronzo Manzari ” per l’intitolazione di una strada di nuova costruzione fra via Nisio e via Duca D’Aosta a Palese ad Oronzo Manzari , cittadino benemerito di Palese che si è sempre battuto in tutte le sedi istituzionali per la propria comunità. Delegato Sindaco (1972-1977), socio fondatore della Pro Loco di Palese,  Manzari è stato motore propulsore di tantissime iniziative locali a carattere sportivo e culturale tra cui, giova ricordare il concorso di rilevanza nazionale del Premio di Poesia inedita “Città di Bari-Marina di Palese”. Il fatto che ancora oggi dopo 11 anni per oscuri motivi, dicono i cittadini, detta strada non sia stata realizzata non può essere un motivo valido per l’intitolazione  perché di occasioni e strade da intestare a Manzari in questo arco temporale ve ne sono state  a iosa. La commissione cultura e sport del quinto municipio a questo punto ha il dovere di accendere i motori ,anche da formula tre se necessario, ed approvare quanto prima una proposta di intitolazione ad Oronzo Manzari per la deliberazione di rito da parte del consiglio municipale non come Ritorno al futuro od al passato ma come Ritorno al presente.
Gaetano Macina

 

Share.

Autore

Leave A Reply